Le iniezioni di steroidi per l’osteoartrosi possono danneggiare le articolazioni

L’osteoartrite (OA), chiamata anche malattia articolare degenerativa, è la malattia articolare cronica più comune. Poiché la malattia è degenerativa, è la causa più comune di disabilità tra le persone anziane: circa il 10-15% di tutti gli adulti di età superiore ai 60 anni ha un certo grado di artrosi e ne sono colpite più donne che uomini.

L’osteoartrite viene attualmente trattata con cambiamenti nello stile di vita, esercizio fisico, terapie e farmaci, comprese le iniezioni di steroidi. Tuttavia, un nuovo studio condotto da ricercatori della Boston University School of Medicine ha dimostrato che l’iniezione di steroidi nelle cosce e nelle ginocchia dei pazienti con artrosi è più pericolosa di quanto si pensasse in precedenza.

Potenziale rischio di iniezione di steroidi nelle articolazioni

Hanno scoperto che l’artrite accelerata e il danno articolare possono essere una complicazione e un risultato non intenzionale delle iniezioni di corticosteroidi.

Le iniezioni di steroidi possono portare al collasso articolare e possono accelerare la necessità di una sostituzione completa dell’anca o del ginocchio. I corticosteroidi sono comunemente usati per controllare l’infiammazione nell’artrite e di solito vengono iniettati nelle articolazioni per alleviare il dolore e il gonfiore.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Radiology , mostra come i corticosteroidi, sebbene possano alleviare il dolore e l’infiammazione, siano associati a complicazioni che possono accelerare la distruzione articolare.

“Ora stiamo vedendo che queste iniezioni possono essere molto dannose per le articolazioni con gravi complicazioni come l’osteonecrosi, la frattura dell’insufficienza subcondrale e l’artrosi rapida progressiva”, afferma il dottor Ali Germazi, capo della radiologia presso il Boston Healthcare System VA … e professore di radiologia. in BUSM, ha detto.

“L’iniezione intra-articolare di corticosteroidi deve essere seriamente discussa per i pro e i contro. Le considerazioni critiche sulle complicanze devono essere parte del consenso del paziente, cosa che attualmente non è il caso “, ha aggiunto.

Gli autori dello studio hanno esaminato la letteratura esistente sulle complicanze delle iniezioni di steroidi e hanno identificato quattro principali effetti collaterali del trattamento, vale a dire la rapida distruzione articolare con perdita ossea, complicazioni da osteonecrosi o morte ossea, fratture da insufficienza subcondrale come fratture da stress e accelerazione sviluppo dell’osteoartrosi con perdita di spazio articolare.

Cosa possono fare i medici

I ricercatori raccomandano che quando i medici prescrivono iniezioni di steroidi, dovrebbero esserci moduli di consenso che includano i rischi associati all’iniezione. Il consenso dovrebbe includere che l’iniezione può portare ad artrosi rapidamente progressiva e collasso articolare. Pertanto, i pazienti sono consapevoli dei rischi associati al trattamento.

Propongono inoltre che la comunità radiologica partecipi alla ricerca su questo argomento. In questo modo, possono migliorare la pratica e comprendere le potenziali condizioni di rischio prima che un paziente riceva il trattamento.

Inoltre, i medici devono esaminare e valutare attentamente i pazienti con artrosi lieve o assente sulle radiografie inviate per ricevere queste iniezioni. Il medico dovrebbe anche considerare di educare i giovani pazienti sui potenziali rischi delle iniezioni e dovrebbe dare la priorità ad altri trattamenti e cambiamenti dello stile di vita.

“I medici di solito non comunicano ai pazienti la possibilità di collasso articolare o fratture da insufficienza subcondrale, che possono portare a una sostituzione completa precoce dell’anca o del ginocchio. Queste informazioni dovrebbero essere parte del consenso quando si somministrano corticosteroidi intra-articolari ai pazienti “, ha affermato il dott. Germazi.

Che cos’è l’osteoartrite?

L’osteoartrite (OA) è la forma più comune di artrite ed è più comune nelle donne che negli uomini. È una delle cause di disabilità più comuni tra gli anziani.

La condizione si verifica quando la cartilagine che lavora per fornire un cuscinetto alle estremità delle ossa nelle articolazioni si logora e si rompe. Di conseguenza, le ossa si sfregano l’una contro l’altra, provocando forti dolori e gonfiore.

I segni e i sintomi più comuni dell’osteoartrosi includono dolore, ridotta mobilità, ridotta flessibilità, gonfiore e rigidità. I fattori di rischio comuni includono obesità, vecchiaia e storia familiare.

Il trattamento dell’osteoartrite si concentra sull’aumento dell’attività fisica, il rafforzamento dei muscoli, l’assunzione di analgesici e farmaci antinfiammatori, adiuvanti e interventi chirurgici.

Negli Stati Uniti, circa 30 milioni di adulti convivono con l’osteoartrosi.

Potenziale rischio di iniezione di steroidi nelle articolazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *